Seleziona una pagina

Il progetto

Piazza Verdi Village è il progetto vincitore del bando di Bologna Estate 2019. L’obiettivo del bando è la creazione di un presidio in grado di valorizzare l’area di Piazza Verdi e via Zamboni, promuovendo le arti performative e gli incontri a carattere divulgativo e culturale, anche e soprattutto in relazione alla nomina di Bologna come Città Creativa della Musica UNESCO, alla centralità del Teatro Comunale a al suo ruolo nel panorama culturale cittadino. Il bando si sviluppa nell’ambito del progetto europeo ROCK.

Le Macchine Celibi, società cooperativa bolognese, ha progettato una  città diffusa che punta all’estensione dei luoghi e al coinvolgimento di tutti gli attori sociali e culturali che di quel luogo sono protagonisti attivi. Oltre alla storica piazza universitaria, Largo Respighi e via Del Guasto, gli eventi si estenderanno su tutta via Zamboni che, per la prima volta, diventerà meta di turisti e bolognesi curiosi che scopriranno il valore storico-artistico di una via per troppi anni rimasta fuori dalle frequentazioni cittadine.

La cooperativa ha poi messo in campo una serie di collaborazioni e partnership con i principali istituti culturali, associazioni e attività commerciali della zona con l’obiettivo di iniziare un percorso di costruzione partecipata di una nuova immagine di città, accogliente, accessibile e sicura per tutti.

Un investimento particolare è stato riservato al progetto educativo per Piazza Verdi, ispirato alle operazioni di recupero dell’identità e valorizzazione adoperate nelle principali città italiane. Sono in programma oltre 30 “visite narrate” e altrettante attività di didattica dell’arte e performance collettive per la riscoperta dei principali luoghi della cultura dell’asse di Via Zamboni.

I Palazzi, la biblioteca, il teatro, i musei e le collezioni saranno raccontati da appassionati narratori del patrimonio storico artistico, allievi ed ex allievi dell’Accademia di Bologna – Dipartimento Didattica dell’arte e mediazione culturale del patrimonio artistico. Le narrazioni coinvolgono la sfera emotiva ed evocano luoghi e sensazioni del passato riferite alla storia della nascita e sviluppo di quel “naturale polo culturale della città di Bologna“. 
Riappropriarsi dell’identità cittadina non può prescindere dal coinvolgimento dei bambini e delle famiglie. La ricca proposta Piazza Verdi Kids di laboratori e attività in collaborazione con l’Associazione Giardini del Guasto mette in piazza il gioco libero, laboratori artistici e scientifici e la possibilità di sperimentare forme di espressione contemporanea per la valorizzazione dello spazio urbano in una dimensione estetica e partecipata.  
Anche nell’area Piazza Verdi Social la progettazione educativa offre una possibilità in più! L’aperitivo del giovedì pomeriggio diventa Aperitivo Creativo, sarà infatti a disposizione il “kit dell’artista” composto da tavolozza, colori e tutto l’occorrente per dipingere “en plein air”
Sempre in collaborazione con lo stesso Dipartimento dell’Accademia di Bologna, è stato studiato un progetto per l’analisi della percezione dell’area e delle proposte di migliorie che si andranno a concretizzare con la creazione di opera collettiva nell’ambito dell’evento speciale La Città Ideale previsto per luglio.

Nella programmazione delle Visite Guidate un’occasione speciale sarà Essenze in Piazza Verdi, un percorso di visita guidata olfattiva realizzata grazie alla collaborazione della Cooperativa con “Autentica di Felsina” e BBE International con data da definiere.